Immagine in evidenza articolo HYUNDAI – Ioniq Hybrid

HYUNDAI – Ioniq Hybrid

Hyundai è già uno dei principali produttori al mondo di veicoli ibridi (come la Sonata nelle versioni ibrida e plug-in, da tempo distribuita in USA e Corea) ed è da tempo impegnata ad arricchire la propria gamma con veicoli a basse ed a zero emissioni CO2

Hyundai presenta la nuova IONIQ. La versione ibrida benzina/elettrico è la prima che si affaccia sul mercato italiano, ed è affiancata da altre due “sorelle”: la versione 100% elettrica e quella ibrido benzina/elettrico plug-in. In particolare, il nuovo motore 1.6 GDi elettrico/benzina, raggiunge la miglior efficienza termica al mondo (40%): testata e blocco motore sono ora distinti e separati per ottimizzarne il raffreddamento, mentre l’impianto d’iniezione diretta GDi ad alta pressione (200 bar) sfrutta gli inediti iniettori a 6 ugelli, ottimizzando ulteriormente il consumo di carburante e le emissioni di CO₂.

Il propulsore scelto per la nuova IONIQ ibrida è il nuovo 1.6 litri GDi serie ‘Kappa’, sviluppato esclusivamente per i motori ibridi Hyundai, in grado di combinarsi perfettamente con l’inedita unità motrice elettrica. Erogano rispettivamente una potenza massima di 105 CV (1.6 GDI) e 43.5 CV (motore a magneti permanenti). Accanto a questo, vi è un’altra novità assoluta impiegata sulla IONIQ, rappresentata dalla batteria ai polimeri di litio ad alta capacità: grazie ad essa si ottengono prestazioni eccezionali sia durante l’utilizzo che in fase di ricarica, ottimizzando il proprio contributo al motore durante la marcia e rigenerando rapidamente la carica necessaria.

A gestire la potenza a disposizione ci pensa la trasmissione DCT (a doppia frizione), che esalta il piacere di guida della IONIQ grazie ad un’efficienza ai vertici della categoria (95,7% di trasmissione della potenza). Sotto l’originale design a cinque porte, IONIQ cela un telaio realizzato per il 53% in AHSS (Acciaio Avanzato ad Alta Resistenza) abbinato al leggero alluminio: complessivamente, questa scelta ha fatto risparmiare 12.6kg (45%) nella produzione di componenti non strutturali come il cofano, il portellone posteriore ed altri elementi delle sospensioni. Nelle aree dove è invece necessario assorbire al massimo l’energia sprigionata in caso d’urto od incidente, è stato impiegato acciaio ad alta resistenza di ultimissima generazione. Questa nuova Hyundai fa delle maneggevolezza un punto di forza, con un comportamento dinamico che rende la IONIQ differente da ogni altro competitor. Una guida reattiva e stabile in curva resa possibile dal posizionamento più basso e spostato verso l’asse anteriore delle batterie, per ottenere il baricentro il più basso possibile. Alla maneggevolezza della IONIQ contribuisce anche la sospensione posteriore Multi-Link con doppio braccio inferiore.

Hyundai è già uno dei principali produttori al mondo di veicoli ibridi (come la Sonata nelle versioni ibrida e plug-in, da tempo distribuita in USA e Corea) ed è da tempo impegnata ad arricchire la propria gamma con veicoli a basse ed a zero emissioni CO2, a conferma dell’attività del brand in tema di sviluppo consapevole. Già a fine 2013, infatti, Hyundai era divenuta il primo costruttore al mondo a realizzare in serie un veicolo elettrico alimentato ad idrogeno, la ix35 FCEV (Fuel Cell) “emissioni zero”, una vettura di cui una decina di esemplari sono stati commercializzati anche in Italia.

Per quanto riguarda gli esterni, la nuova Hiunday IONIQ presenta una coda alta e con un lunotto esteso anche al di sotto del bordo superiore del portellone, mentre gli interni sfoggiano una plancia orizzontale, su due livelli: quello più in alto dedicato al display per l’infotainment che è incorniciato tra le bocchette del climatizzatore e il controllo del sistema ibrido; poco più giù troviamo i comandi secondari supplementari e quelli del climatizzatore, che si presentano anch’essi con un andamento orizzontale. La fiancata risulta sufficientemente mossa con la nervatura appena sopra le maniglie delle portiere e un’originale profilo cromato sulla linea di cintura. Da notare i cerchi in lega carenati, specifici per migliorare l’aerodinamica, abbinati a gomme della sezione ridotta. I rivestimenti interni, su questo veicolo “green” sono tutti in materiali ecocompatibili, ovviamente.

Pubblicato il 18-09-2016 da Amministratore

Tags: ioniq hyundai hybrid promagazine

Categorie: Alimentazione ibrida Brand Hyundai News

Immagine in evidenza articolo Lamborghini, in arrivo l'elettrico

Lamborghini, in arrivo l'elettrico

Anche Huracan e Urus avranno una versione ibrida (ma non V12), mentre a Sant'Agata pensano a un quarto modello Buone o cattive notizie da Casa Lamborghini? In primo luogo  Lamborghini non tradirà il V12 aspirato Ma in futuro, insieme al motore a combustione, ci...
Immagine in evidenza articolo Ducato, un mondo di qualità e libertà

Ducato, un mondo di qualità e libertà

Ducato nasce nel più grande stabilimento di veicoli commerciali leggeri d'Europa: lo stabilimento Sevel di Atessa, in Val di Sangro. Qui, sin dal 1981, vengono realizzate le basi che, dopo il lavoro di conversione dei costruttori-camper, arrivano sulle strade come veicoli...
Immagine in evidenza articolo Fiat Music partecipa al successo del tour italiano

Fiat Music partecipa al successo del tour italiano "Lorenzo Live 2018”

Si è da poco concluso al Forum di Assago l'emozionante   tour italiano “ Lorenzo Live 2018 ” che ha registrato numeri da record: 70 esibizioni in cinque mesi, 10 città toccate e oltre 600.000 spettatori. Al fianco dell'artista toscano il marchio Fiat...
Copyright 2016 - PROmagazine | condizioni di utilizzo | privay | cookie