Immagine in evidenza articolo SMAU incontra l’innovazione Opel

SMAU incontra l’innovazione Opel

La promozione di nuove tecnologie procede generando occasioni di incontro tra professionisti del settore

Era la metà degli anni '60 e il significato della parola 'digitale' non era ancora sviluppato nella sua completezza, eppure da Milano la fiera SMAU iniziava a muovere i suoi primi passi, con la consapevolezza di essere nella giusta direzione per un futuro all'insegna della tecnologia.

Oggi, da singolo appuntamento annuale, SMAU è diventato roadshow, ovvero un viaggio che nel 2018 effettua ben 7 soste, con la conclusione a Napoli, dove il 13 e 14 dicembre termina una pianificazione che non riguarda solo l'Italia, visto che tra le tappe rientrano anche Londra e Berlino.

Il profilo internazionale del progetto SMAU giustifica quindi la profusione di termini anglosassoni, che all'insegna di una industria 4.0 parlano di Blockchain, Smart Health e Internet Of Things.

Un’occasione imperdibile per un marchio come Opel che da tempo promuove tecnologie di ultima generazione in aiuto alla sicurezza al volante delle proprie vetture. Come dimostra l'innovativo sistema di fari a matrice Intellilux LED©, tecnologia di illuminazione intelligente che equipaggia Opel Insignia e Astra.

I proiettori di questo sistema sono composti da segmenti di LED che si adattano automaticamente per distribuire il fascio di luce in funzione delle differenti condizioni del traffico e del tipo di percorso. La quantità dei segmenti è pari a 8 per Astra e 16 per Insignia, garantendo un effetto tale da ridefinire il concetto stesso di visibilità notturna, con l'intensità luminosa dei segmenti a matrice che aumenta in funzione dell'angolo di sterzata, per migliorare l'illuminazione in curva.

I risultati sono particolarmente evidenti nel periodo autunnale, con una sicurezza che beneficia di un campo visivo che può raggiungere i 400 metri, sufficienti per rilevare la presenza di animali in attraversamento, quando si percorrono strade di campagna al mattino presto oppure di sera. In entrambi i casi, quella definizione 'intelligente' inquadra un futuro, che a bordo delle vetture Opel è già realtà.

Opel è presente a Napoli con l'esposizione di Grandland X, SUV dinamico e compatto dallo stile moderno, nella versione "Ultimate" dotata di tecnologie d'avanguardia. La potenza non manca, grazie ai 177 CV del motore Diesel 2.0 litri abbinato al raffinato cambio automatico ad 8 rapporti, la cui fluidità esaudisce elevate prestazioni consentendo nel contempo consumi decisamente ridotti.

Le funzioni intelligenti di Grandland X Ultimate includono il controllo elettronico della trazione IntelliGrip, il sistema di infotainment IntelliLink, oltre all'assortimento di sensori e telecamere votati a una sicurezza da 5 stelle, come quelle conquistate nei severi test Euro NCAP.

La vetrina di SMAU è per Opel anche l'occasione di stabilire un contatto diretto con gli interlocutori di una avanguardia tecnologica che anticipa di mesi, forse anni, le scelte che verranno prese dal grande pubblico.

In questo contesto, anticipare equivale a essere decodificati come leader in un sistema la cui velocità di avanzamento è inevitabilmente accelerata.

Proprio per questo Opel riceverà il Premio Innovazione Smau venerdì 14 dicembre alle ore 11.00, presso la Vip Lounge del Padiglione 6 della Mostra d’Oltremare, al termine dello Smau Live Show “Tecnologie e nuovi approcci per la digitalizzazione nei servizi e nel turismo” in cui Opel presenterà il suo approccio all’innovazione.

Al centro dell'innovazione Opel, società con una storia che inizia nel 1862 e che può vantare di essere la prima azienda ad avere montato di serie il catalizzatore a tre vie nel 1989, figura una costante attenzione allo sviluppo tecnologico.

Impegno che si concentra in particolar modo sulla sicurezza, in aiuto a una guida diventata sempre più complessa, quindi con la necessità del supporto di sistemi in grado di rilevare potenziali insidie e agire automaticamente per tutelare i passeggeri delle vetture Opel, oppure il pedone che decide di attraversare improvvisamente davanti al veicolo.

Un anticipo della guida autonoma, su cui Opel sta proseguendo le attività di ricerca, di pari passo con l'elettrificazione delle vetture, che si concretizzerà nel 2020 con almeno quattro modelli, e nel 2024 con l'intera gamma.

Da questo punto di vista SMAU e Opel sono allineati, poiché solo guardano al futuro possiamo intravedere soluzioni innovative.

 

Pubblicato il 28-12-2018 da Chiara Malaguti

Tags: Promagazine Opel Smau

Categorie: Brand Opel News

Immagine in evidenza articolo Tutto pronto per il SUZUKI BOLZANO PASSION GALA

Tutto pronto per il SUZUKI BOLZANO PASSION GALA

Suzuki , che dal 2013 è Main Partner della  FISG – Federazione Italiana Sport del Ghiaccio , ha stabilito negli ultimi anni profondi legami con il mondo degli sport del ghiaccio e in particolare con quello del pattinaggio artistico, sarà Title Sponsor della prima...
Immagine in evidenza articolo La gamma Fiat illuminata dai colori di “Luci d’Artista”

La gamma Fiat illuminata dai colori di “Luci d’Artista”

La gamma Fiat sfila tra le Luci d'Artista, la mostra d'arte contemporanea a cielo aperto che ogni anno, da ottobre a gennaio, illumina le piazze e le strade di Torino , creando un'atmosfera tipicamente natalizia. Le vetture della gamma sono state infatti immortalate nello...
Immagine in evidenza articolo SMAU incontra l’innovazione Opel

SMAU incontra l’innovazione Opel

Era la metà degli anni '60 e il significato della parola 'digitale' non era ancora sviluppato nella sua completezza, eppure da Milano la fiera SMAU iniziava a muovere i suoi primi passi, con la consapevolezza di essere nella giusta direzione per un futuro all'insegna...
Copyright 2016 - PROmagazine | condizioni di utilizzo | privay | cookie