Immagine in evidenza articolo Renault-Nissan e Microsoft insieme per l'auto connessa del futuro

Renault-Nissan e Microsoft insieme per l'auto connessa del futuro

Renault-Nissan e Microsoft: connessione vincente

Le due Società hanno concluso un contratto pluriennale globale per collaborare sulle tecnologie e le esperienze di guida connessa di prossima generazione

PARIGI, Francia/REDMOND, Wash. Da un accordo stipulato fra l’Alleanza Renault-Nissan insieme con Microsoft Corp. nasce un progetto pluriennale globale incentrato sullo sviluppo condiviso di tecnologie di nuova generazione strettamente legate all’esperienza di guida connessa.

Le due Società coopereranno per sviluppare i servizi connessi di prossima generazione pensati per le automobili che utilizzano Microsoft Azure, piattaforma di smart cloud di Microsoft. I nuovi servizi miglioreranno l’esperienza del cliente attraverso la navigazione avanzata, la manutenzione predittiva e servizi focalizzati sul veicolo, il controllo remoto delle funzionalità dell’automobile, esperienze di connessione mobile esterna ed aggiornamenti in modalità OTA.

 «Le auto sono sempre più connesse, intelligenti e personalizzate» ha dichiarato Ogi Redzic, senior vice-president dell’Alleanza Renault-Nissan, Veicoli connessi e Servizi di mobilità. «Grazie alla partnership con Microsoft, potremo accelerare lo sviluppo delle tecnologie chiave associate, necessarie per fornire ai nostri clienti gli scenari che si aspettano e proporne di totalmente nuovi e inimmaginati finora. Il nostro obiettivo è garantire una mobilità connessa per tutti, attraverso un’unica piattaforma globale».

Da sempre l'Alleanza Renault-Nissan è all’avanguardia nell’implementazione delle funzionalità di guida autonoma e di connettività su ampia scala per quanto riguarda i modelli mass market immessi nel mercato a prezzi accessibili. L’Alleanza si prefigge di sviluppare tecnologie e funzionalità legate alla connettività per supportare il lancio, entro il 2020, di oltre 10 veicoli dotati della tecnologia di guida autonoma con servizi mirati a migliorare la fruizione del nuovo tempo libero a bordo.

E' intenzione di Renault-Nissan sviluppare e lanciare servizi connessi e applicazioni sempre nuovi che permetteranno ai guidatori di rimanere in contatto con il proprio lavoro, con i social network e con i servizi di intrattenimento, offrendo inoltre dedicate applicazioni focalizzate sul veicolo ed atte a semplificare e migliorare il rapporto con la propria auto attraverso informazioni basate sull’utilizzo, sulle funzionalità di accesso da remoto, su una costante diagnosi e su un'importante manutenzione preventiva.

Microsoft Azure mette a disposizione una piattaforma cloud globale, solida e sicura nonché su scala illimitata, che consente a Renault-Nissan di fornire servizi alla sua estesa clientela ovunque si trovi nel pianeta.

Renault-Nissan ha scelto Azure anche per il livello di sicurezza enterprise-grade e per il rigoroso impegno di Microsoft nella ricerca del conseguimento degli standard di conformità. Inoltre, Azure supporta una molteplicità di sistemi operativi, di linguaggi di programmazione e di strumenti che, oltre ad essere una garanzia di flessibilità e di possibilità di scelta, consentiranno a Renault-Nissan di creare una piattaforma comune e fornire servizi ad entrambe le aziende dell’Alleanza.

«Anche se l’esperienza dell’auto connessa è agli albori riteniamo che riservi molto potenziale, tanto da cambiare radicalmente il settore. Abbiamo costituito questa partnership per accelerare lo sviluppo delle strategie mobili e di cloud di Renault-Nissan e offrire nuove esperienze ai clienti», ha dichiarato Jean-Philippe Courtois, Executive Vice President e Presidente Microsoft Global Sales, Marketing and Operations di Microsoft che ha poi aggiunto:«Renault-Nissan è un partner eccezionale, grazie alla sua presenza globale ed alla gamma di marche di cui dispone, ci consentirà di mettere a disposizione di un’estesa base di clienti nuove esperienze digitali e mobili totalmente inedite. Questa collaborazione amplierà in modo significativo lo standard delle auto connesse».

Pubblicato il 28-09-2016 da Fiorenzo Concetti

Tags: Azure Jean-Philippe Courtois Microsoft nissan promagazine Renault

Categorie: Curiosità

Immagine in evidenza articolo Nissan Qashqai con nuovo motore benzina da 1.3 litri

Nissan Qashqai con nuovo motore benzina da 1.3 litri

Nissan Qashqai è ora disponibile con un inedito motore a benzina da 1.3 litri . Si apre così il nuovo capitolo della storia di successo di Qashqai, il crossover più venduto in Europa; una novità destinata ad attrarre nuovi clienti. Si tratta di un motore ad...
Immagine in evidenza articolo Per la prima volta, con Fiat il diesel costa meno del benzina

Per la prima volta, con Fiat il diesel costa meno del benzina

Un mese di ottobre ricco di novità per la pronta consegna Fiat, infatti gli italiani avranno la possibilità di mettersi al volante di una Fiat Tipo 1.3 Multijet da 95 CV a 11.900 euro nella versione a 4 porte, 12.900 euro per la 5 porte e 14.150 euro per la Station Wagon....
Immagine in evidenza articolo In arrivo la nuova Volvo V60 Cross Country

In arrivo la nuova Volvo V60 Cross Country

Volvo ha presentato oggi la nuova versione Cross Country della sua station wagon di medie dimensioni, la V60. La robusta V60 Cross Country è l’ultima arrivata nella gamma di nuovi modelli Volvo che sottolineano la forte trasformazione della Casa automobilistica verificatasi...
Copyright 2016 - PROmagazine | condizioni di utilizzo | privay | cookie