Immagine in evidenza articolo Movies&Cars, 9 – Alle Hawaii in Ferrari

Movies&Cars, 9 – Alle Hawaii in Ferrari

Magnum P.I. un detective molto speciale

I tratti che contraddistinguono un film o una serie tv sono di solito pochi ma assolutamente chiari e puntuali, riconoscibili e identificativi. Per questo telefilm, diventato subito e rimasto un cult sono i baffoni del protagonista e l'auto che guida in ogni episodio. Quest'appuntamento di Movies&Cars ci riporta negli anni '80 quando un aitante Tom Selleck vive in una lussuosa dependance alle Hawaii alle dipendenze di un misterioso Robin Masters. Gli appassionati avranno già capito che stiamo parlando di Magnum P.I., serie televisiva statunitense prodotta dal 1980 al 1988. 

Thomas Sullivan Magnum IV, Magnum per tutti, è un ufficiale di Marina decorato nella guerra del Vietnam, nella vita ha intrapreso l'attività di investigatore privato (da cui il "P.I.", sigla del termine inglese Private Investigator), che lui preferisce di gran lunga a quello di detective. Vive in una villa in riva al mare su invito del padrone di casa, un eccentrico scrittore di gialli - che nella serie non compare mai -, la cui ospitalità è ricambiata con l'attività di responsabile della sicurezza che Magnum fornisce alla proprietà. A mandare avanti la casa di Robin Masters  e a "controllare" Magnum è il maggiordomo, Jonathan Quayle Higgins III che si avvale di due aiutanti, Zeus e Apollo, due dobermann che non rendono la vita facile a Magnum. 

Come dicevamo, tratto distintivo è l'auto guidata dal protagonista, una Ferrari 308. In realtà, durante tutta la serie Thomas Magnum ha guidato almeno tre modelli: una 308 GTS del 1979, una 308 GTSi del 1981 e una  308 GTS Quattrovalvole del 1984. Nel corso delle riprese furono usati  più modelli della stessa vettura, facendo ricorso a esemplari differenti per diverse inquadrature e scene. Tuttavia, per le scene più ardite e spericolate non vennero mai usate Ferrari, ma delle Pontiac, che per la conformazione del telaio possono esser facilmente modificate per assomigliare (ovviamente solo nell'aspetto) alle Ferrari. Le vetture furono sottoposte a modifiche per permettere a Magnum di entrarvi e uscirvi agevolmente, in ragione della sua statura e del suo fisico, il motivo per cui Magnum viaggiava sempre con il tettuccio aperto.

Pubblicato il 12-07-2017 da Chiara Malaguti

Tags: Magnum P.I. Ferrari 308 Ferrari Promagazine

Categorie: Brand Ferrari Movies&Cars

Immagine in evidenza articolo Tutto pronto per il SUZUKI BOLZANO PASSION GALA

Tutto pronto per il SUZUKI BOLZANO PASSION GALA

Suzuki , che dal 2013 è Main Partner della  FISG – Federazione Italiana Sport del Ghiaccio , ha stabilito negli ultimi anni profondi legami con il mondo degli sport del ghiaccio e in particolare con quello del pattinaggio artistico, sarà Title Sponsor della prima...
Immagine in evidenza articolo La gamma Fiat illuminata dai colori di “Luci d’Artista”

La gamma Fiat illuminata dai colori di “Luci d’Artista”

La gamma Fiat sfila tra le Luci d'Artista, la mostra d'arte contemporanea a cielo aperto che ogni anno, da ottobre a gennaio, illumina le piazze e le strade di Torino , creando un'atmosfera tipicamente natalizia. Le vetture della gamma sono state infatti immortalate nello...
Immagine in evidenza articolo SMAU incontra l’innovazione Opel

SMAU incontra l’innovazione Opel

Era la metà degli anni '60 e il significato della parola 'digitale' non era ancora sviluppato nella sua completezza, eppure da Milano la fiera SMAU iniziava a muovere i suoi primi passi, con la consapevolezza di essere nella giusta direzione per un futuro all'insegna...
Copyright 2016 - PROmagazine | condizioni di utilizzo | privay | cookie